Celebrazioni & Catechesi

EUCARESTIA

GIORNI FERIALI
orario solare (novembre-aprile)

8,30    S. Messa (da dicembre in S. Marta)
17,30     S. Messa  (da dicembre in S. Marta)
20,30     S. Messa  (Santuario)

GIORNI FERIALI
orario legale  (aprile-ottobre)

7.30   S. Messa in Chiesa Parrocchiale
17.30   S. Messa in Chiesa Parrocchiale
20.30   S. Messa in Santuario

Il martedì alle ore 9.00: S. Messa per tutti i defunti in Chiesa Parrocchiale (vengono sospese tutte le altre Messe)

Nei mesi estivi (21 giugno – 21 settembre), viene sospesa la Messa delle ore 17.30 in Chiesa Parrocchiale. In questo periodo ogni mercoledì alle 20,30 viene celebrata la Messa al Cimitero.

GIORNI FESTIVI

Sabato e vigilie:
18.00     S. Messa in Santuario

Domenica e festivi:
8.30    S. Messa in Chiesa Parrocchiale
9.30    S. Messa alla Casa di Riposo
10.00    S. Messa in Chiesa Parrocchiale
11.15    S. Messa in Chiesa Parrocchiale
18.00    S. Messa vespertina in Chiesa Parrocchiale

Nei mesi estivi  (21 giugno – 21 settembre): ore 8,30 – 9,30 – 10,30 – 18)

CONFESSIONI

Sabato e vigilie:
Dalle 15.00 alle 17.30
in Chiesa Parrocchiale

PREPARAZIONE AL
MATRIMONIO CRISTIANO

da GIOVEDI’ 16 gennaio, ore 21,
in oratorio (cadenza settimanale)

Ecco il calendario parrocchiale 2019-2020, che riporta gli appuntamenti più importanti dell’anno pastorale.

Calendario parrocchiale 2020

ORARI INCONTRI CATECHESI

1^ elementare
LUNEDI, dalle 16,30 alle 17,30

2^ elementare
MERCOLEDI, dalle 16,30 alle 17,30

3^ elementare
VENERDI, dalle 16,30 alle 17,30

4^ elementare
MARTEDI, dalle 16,30 alle 17,30

5^ elementare
GIOVEDI, dalle 16,30 alle 17,30

1^ Media
MERCOLEDI, dalle 15,30 alle 16,30

2^ e 3^ Media
VENERDI, dalle 15,30 alle 16,30

1^ – 5^ superiore
Lunedì, ore 20,45

Giovani (19 – 29 anni)
Domenica, ore 21

CATECHESI

«Per questo, ci sembra importante che la comunità sia coraggiosamente aiutata a maturare una fede adulta, “pensata”, capace di tenere insieme i vari aspetti della vita facendo unità di tutto in Cristo. Solo così i cristiani saranno capaci di vivere nel quotidiano, nel feriale – fatto di famiglia, lavoro, studio, tempo libero – la sequela del Signore, fino a rendere conto della speranza che li abita (cf. 1Pt 3,15).

A questo obiettivo di maturità della fede, avendo considerazione delle diverse età, cercando di fare unità tra ascolto, celebrazione ed esperienza testimoniale di fede, tende il progetto catechistico delle nostre Chiese, impostato agli inizi degli anni ’70 e arricchitosi via via di indicazioni e strumenti. Esso mantiene tutta la sua attualità e va riproposto con fedeltà nelle nostre comunità, orientandolo più esplicitamente nella prospettiva dell’evangelizzazione. Oggi questo progetto deve tra l’altro connotarsi anche in senso più culturale.

Già nel lontano 1975 Paolo VI ammoniva la Chiesa tutta a riconoscere come la rottura tra Vangelo e cultura fosse senz’altro il dramma per eccellenza della nostra epoca . I cristiani possono fecondare il tempo in cui vivono solo se continuamente attenti a cogliere le sfide che provengono loro dalla storia, e si esercitano a rispondervi alla luce del Vangelo»

(CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA, Comunicare il Vangelo in un mondo che cambia, 29 giugno 2001, n. 509).